top of page
Mandala creato durante la preformance multimediale  Au.

Alcune poesie composte e interpretate da Michela Benedetti in occasione della
performance multimediale "Au"

DESIRES IN ABUNDANCE

 

Indefinable and fluid

that body appears

dilated by things

magnified

they want to go out

the skin is compact

he doesn't let them go

elastic it lets itself pass through…

Although things

they come to thought without pain

there is still a veil of sadness

which dulls the eyes…

 

 

And the time comes

where the pores open

and you feel fertile

and the belly expands…

Floating things

generated by you

they become creation…

 

 

You can hug, mix.

You can observe, accept, reveal yourself.

And the polarities will show their own nonsense:

Existence is fluid, it suffers from definitions…

And sometimes things will come back to worry you,

but they won't deform you, you will know how to focus!

And all the fragments of you will join hands!

It won't matter where you start or end:

you will accept the Pain to nourish yourself with Joy!

I

L’Inferno?

Sopraffazione

Dolore

Cecità

una Coltre

un Muro

oltre cui

non guardare…

Neanche

un frammento

riesci

a rimirare di Te

che accumuli

cose

che chiudono

gli occhi…

 

II

 

Avidità di Avidità

Ti avvolge

Ti svolge

Ti trascina

Si dipana da te

E non ti riconosci…

 

Solo

Desiderio

mai appagato

dell’oggetto

inanimato:

fagociti

il Niente!

 

 

III

 

Animalità

che ingloba

roba!

 

Che spinge

sgomita con chi sei

in profondità.

 

Istintivamente

ammassi

Piombo

e annaspi

affoghi…

 

Troppo

il peso

per galleggiare!

 

IV

 

Collera:

convinzione

di essere perfezione.

 

Autovenerazione:

ogni cosa

ogni persona

vedi in tua funzione.

 

Prevaricazione

di feticci

appuntiti

che smembrano

Corpi

violentano

Cuori!

 

Rabbioso Istinto

Cieca Avidità

E tu non sei…

 

V

 

Umanità

serena immaginazione

tra accumuli di oggetti.

 

Riesci a rimirarti…

Rimarginarsi vedi

le piaghe del cuore.

 

Ancora fragili croste

non trasmutate in cicatrici

rivelatrici di saggezza.

 

  • Facebook
bottom of page