I Dieci Mondi in Arte

Il progetto I DIECI MONDI in ARTE (una visione prismatica della realtà) consiste in una serie di esposizioni a tema riguardanti i dieci mondi e la loro interscambiabilità. Le mostre in totali 11 si svolgono in luoghi privati e pubblici sempre diversi e hanno lo scopo di sensibilizzare l’intera comunità all’arte, alla cultura e alla conoscenza del se interiore attraverso una nuova e personale rappresentazione pittorica della filosofia buddista alla quale mi sono ispirato.

Veduta dell'installazione composta da 100 dipinti su carta 18 x 24 cm ognuno.

The project I DIECI MONDI in ARTE (a prismatic vision of reality) consists of a series of themed exhibitions about the ten worlds and their interchangeability. The exhibitions in total 11 are held in private and public places always different and have the aim of sensitizing the entire community to art, culture and knowledge of the inner self through a new and personal pictorial representation of the Buddhist philosophy to which I am inspired.

 

The first theme proposed is THE WORLD OF HUMANITY because its neutrality and centrality is for me a starting point. The images presented for this exhibition express the vital condition of humanity reflected in the ten vital conditions, inspired by personal experiences, observing my life and the world around me over a period of about twenty years. The paintings exhibited represent subjects in peace and in rest, sunk, melted with the armchair. Pink is the dominant color, expresses motherhood, tenderness and kindness. With this project I would like to offer visitors an experience through which everyone can undertake a deep inner improvement. Buddhist concepts provide the individual with an opportunity to achieve peace and prosperity in our community and consequently for the whole of society.

 

The WORLD OF ESTASI is currently in programmed, coming soon all the others and in the final their INTERCONNECTION.

IL MONDO DI ESTASI. I palazzi sono il soggetto scelto per rappresentare questa condizione in quanto raffigurano metaforicamente la gioia ottenuta dalla realizzazione di un desiderio materiale o spirituale. L’azzurro è il colore dominante, un colore che con il cielo condivide l’elevazione, la spiritualità e l’eternità, invita alla meditazione e alla calma.

IL MONDO D'I INFERNO. Mancanza della capacità di agire o di pensare liberamente, autodistruzione, suicidio, depressione, preoccupazione e pessimismo, angoscia.

Con questo stato vitale non rimane la minima forza per cambiare le cose, nessuna speranza per il futuro, nessuna libertà.

Secondo il buddismo, l’inferno non è confinato sotto terra o in qualche altro luogo, dove si finisce dopo la morte, ma è uno stato di sofferenza del se che si proietta sull’ambiente esterno.

Tuttavia l’inferno, come gli altri stati vitali, contiene un aspetto positivo, la sofferenza può essere per una persona una forma di protezione da mali peggiori e inoltre chi ha sofferto è in grado di accorgersi della sofferenza altrui per essere d’aiuto.

The works of both series can be purchased on Saatchi art

Info: angelorossiarte@gmail.com   Sms: 3383668414  -  Facebook  -  Instagram