Love Boat per Terzo Paradiso 2019

“Love Boat”: Le barche di cartapesta e il Pianeta da salvare

Un’installazione artistica, veicolo di pace e cultura, a Festambiente 2019

 

Love Boat è un’installazione partecipativa ed itinerante, costituita da barche artigianali in cartapesta, concepita come un lavoro in continua evoluzione.

Le imbarcazioni sono state, sin dai tempi antichi, un contenitore, il primo mezzo di comunicazione, un veicolo di pace, cultura ed educazione.

Il progetto in una prima fase si è concentrato sulla realizzazione condivisa dell’opera e sulla creazione di un piano di installazione ambientale, per giungere a tutto il processo creativo, anche con l’utilizzo di elementi multimediali (fotografia, video, grafica) fino alla definizione di ruoli specifici dei singoli partecipanti.

In una seconda fase l’attenzione è stata rivolta all’interazione con attività commerciali e associazioni del territorio che hanno esposto, nel periodo precedente l’inaugurazione, un pezzo dell’installazione, una singola Love Boat accompagnata da una targa esplicativa. Questi pezzi, collocati nei diversi spazi di Grosseto, saranno poi riuniti per formare l’installazione.

È sempre difficile definire un evento partecipativo poiché si lavora sui procedimenti per la realizzazione di un’opera e le relazioni che ne derivano, più che sull’oggetto d’arte in sé. È arduo comprendere le motivazioni di una tale pratica artistica che è tra l’intellettuale e il sociale. È complesso riassumere le intenzioni dell’artista promotore, le motivazioni e le aspettative, del tutto personali, dei partecipanti, dei sostenitori e del pubblico che si presta all’interazione. In ogni caso, tra le finalità del progetto quella più necessaria è diffondere concetti di armonia e collegare le singolarità del territorio, per una crescita intellettuale-collettiva che passa dal cuore.

In questa edizione Love Boat sostiene e diffonde il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto: un simbolo riproducibile da chi vuole condividere i principi etici e filosofici che contiene, per favorire una rinascita sociale attraverso l’arte.

“Il Terzo Paradiso è il grande mito che porta ognuno ad assumere una personale responsabilità nella visione globale. Il termine paradiso deriva dall’antica lingua persiana e significa “giardino protetto”. Noi siamo i giardinieri che devono proteggere questo pianeta e curare la società umana che lo abita. Il simbolo del Terzo Paradiso, riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, è composto da tre cerchi consecutivi. I due cerchi esterni rappresentano tutte le diversità e le antinomie, tra cui natura e artificio. Quello centrale è la compenetrazione fra i cerchi opposti e rappresenta il grembo generativo della nuova umanità” Michelangelo Pistoletto, 2003 (Progetto Rebirth di Città dell’Arte Fondazione Pistoletto onlus. www.terzoparadiso.org).

Love Boat offre un percorso esperienziale, una presa di coscienza dei partecipanti e anche dei non partecipanti che culminerà con l’esposizione a Festambiente, il festival nazionale di ecologia e solidarietà organizzato da Legambiente, che si terrà dal 14 al 18 agosto a Rispescia (Grosseto).

Formazione Love Boat 2019
Relazioni pubbliche: Elena Spinsanti e Laura Tralli, sostegno tecnico: Giada Breschi e Mara Pezzopane, grafica: Anastasia Marano, video: Dreaming Video di Daniela Perego, fotogafia: Matteo Neri, Arte: Angelo Rossi, Elena Spinsanti, Geremia Renzi, Laura Tralli, Silvia Galli, Silvana Pincolini, Wang Hui.

Organizzato in collaborazione con Libreria Qb Viaggi di carta e Clan Grosseto.

Info: angelorossiarte@gmail.com   Sms: 3383668414  -  Facebook  -  Instagram